Ornella Raspi

Ornella Raspi nasce a Rovigo nel 1949. Rodigina doc, è fortemente legata alla sua terra e ama la sua città incondizionatamente. Per sua stessa ammissione non avrebbe il coraggio di lasciarla : qui ci sono tutti i legami più forti (i suoi due nipotini in primis) e i ricordi di una vita. I luoghi che la circondano e gli angoli storici del centro di Rovigo sono intrisi di momenti vissuti con l'adorata nonna Augusta, la indimenticata zia Lidia, gli amati genitori e, più in generale, le persone più care che hanno condiviso con lei parte del suo percorso di vita.

Fin da piccola Ornella dimostra di avere spiccata attitudine per l'arte: la forma in cui si esprime meglio è la pittura. Per motivi contingenti non riesce a frequentare la scuola d'arte. Per Ornella, però,la passione è più forte! Il sogno di coltivare la pittura, infatti, non si infrange davantialle difficoltà della vita. Ornella, poco più che ventenne, corona un altro sogno: si sposa con il grande amore della sua vita e, poco tempo dopo, diventa mamma di una bambina. La sua più grande passione è la famiglia; l'amore per la pittura, tuttavia, non viene mai messa da parte.

E' autodidatta. Ha sempre osservato la natura che la circonda. E' ammirata dai paesaggi della nostra laguna. Il Delta del Po lo conosce molto bene: tante volte è andata a pescare, in compagnia del marito e ha letteralmente saputo fotografare con la mente ogni particolare che ha avuto la fortuna di cogliere. Le campagne polesane sono un altro fil rouge della sua produzione artistica.

Tutto ciò che ha una forma “significante” può diventare il soggetto di un suo quadro: le anfore, le bottiglie e la frutta. Ornella, a proposito dei suoi quadri, è solita dire: ”tutto quel che rappresento è qualcosa che ho vissuto, magari molto tempo prima che l'ho dipinto. E' un'immagine che ho memorizzato e che è rimasta intatta dento di me. Non c'è nulla di inventato. E' semplicemente la realtà dal mio punto di vista.”

portfolio